Laser per emorroidi: come funziona e quando si può fare

Laser per emorroidi

Laser per emorroidi

La procedura laser per emorroidi (LHP) è una nuova procedura per il trattamento ambulatoriale delle emorroidi in cui il flusso arterioso emorroidario che alimenta il plesso emorroidario viene interrotto dalla coagulazione laser.

Come funziona

Si tratta di un intervento chirurgico laser minimamente invasivo, all’avanguardia che fornisce un rapido sollievo ed elimina i sintomi dolorosi.

Di solito viene eseguito con una procedura ambulatoriale, il laser taglia le emorroidi e le rimuove completamente. Il vantaggio di utilizzare un laser, piuttosto che un bisturi, per questo taglio è che i laser chiude istantaneamente l’incisione coagulando il sangue ed eliminando il sanguinamento.

Dopo aver rimosso le emorroidi, l’area viene pulita e sterilizzata accuratamente.

La procedura dovrebbe essere del tutto indolore poiché si utilizza una combinazione di anestesia locale e sedazione per escludere qualsiasi fastidio e rilassare il paziente.

L’intervento per le emorroidi è doloroso?

Quando si può fare

È consigliato nelle emorroidi lievi, di piccola dimensione. Questa procedura provoca meno dolore, tempi di recupero più rapidi e meno complicazioni post-operatorie o effetti collaterali.

Risultati

La procedura LASER emorroidaria è una tecnica ambulatoriale indolore che non richiede anestesia, oltre ad essere sicura e facile da eseguire. È efficace nel ridurre i sintomi e le complicanze della malattia emorroidaria di grado I e II, con alti tassi di soddisfazione.

  1. Dopo l’intervento chirurgico, il paziente viene dimesso lo stesso giorno evitando così le inutili spese di degenza ospedaliera.
  2. Poiché i vasi sanguigni sono sigillati dal laser in questo intervento chirurgico, riduce al minimo la possibilità di sanguinamento.
  3. La chirurgia laser delle emorroidi può eliminare i rischi di eventuali ulteriori complicazioni mediche, in quanto non danneggia il tessuto intorno alle emorroidi. Inoltre, evita anche la morte dei tessuti.
  4. La chirurgia laser per le emorroidi aiuta a guarire più rapidamente le ferite.

Intervento emorroidi: la convalescenza

La mancanza di incisioni e suture tradizionali rende il recupero dopo l’emorroidectomia laser molto più facile rispetto ai metodi tradizionali. Sebbene si consiglia ai pazienti di non svolgere alcuna attività faticosa per un minimo di due settimane dopo la procedura, la maggior parte dei pazienti può tornare alle normali attività quotidiane in pochi giorni.

Alcune persone avvertono un intorpidimento intorno alla regione anale dopo questa procedura che può durare per alcune settimane. Può anche capitare che qualcuno nei giorni seguenti possa avere difficoltà a urinare a causa di gonfiore o spasmi muscolari, oppure si possono verificare lievi lividi nell’area da trattare. In ogni caso le complicazioni con l’emorroidectomia laser sono rare.

Fonti

Foto di Andrea Piacquadio da Pexels

LE INFORMAZIONI DEL BLOG NON SONO CONSIGLI NE ARTICOLI MEDICI MA INFORMAZIONI DIVULGATIVE E SUGGERIMENTI PER FAVORIRE UNA CONCEZIONE PROATTIVA DI SALUTE E BENESSERE