5 motivi per cui l’autunno è un buon momento per trattare le varici

Perché l'autunno è un buon momento per trattare le varici

Perché l’autunno è un buon momento per trattare le varici

Se in estate abbiamo rimandato un intervento per curare le varici, l’autunno è certamente un periodo perfetto per fare una visita specialistica e valutare le diverse opzioni di trattamento. Si tratta di una sorta di investimento per la prossima stagione primaverile, quando scopriremo nuovamente le gambe.

Cosa sono le varici

Per varice si intende una dilatazione permanente e tortuosa delle vene: la parete della vena viene sottoposta ad una eccessiva pressione causata, in molti casi, da un’anomalia delle valvole che fa sì che il sangue invece di risalire verso l’alto cambi direzione. E’ importante non sottovalutare questo che non è solo un problema estetico, ma l’espressione di una insufficienza venosa cronica.

Come prevenire le vene varicose e mantenere una buona salute vascolare

Perché l’autunno è un buon momento per trattare le varici? 5 motivi

  1. Le temperature sono più basse: il caldo e l’afa favoriscono la malattia vascolare perché, in reazione al caldo, i vasi sanguigni si restringono. In questo caso, quindi, il fresco favorisce una migliore circolazione. Se non fa troppo caldo, inoltre, sarà più facile non solo sottoporsi al trattamento indicato ed affrontare come meno fatica e stanchezza il periodo di convalescenza, ma anche indossare le calze compressive post intervento. Queste calze speciali riducono il gonfiore e favoriscono la guarigione delle zone trattate e indossarle in autunno sarà certamente più confortevole.
  2. I buoni propositi: si torna dalle vacanze energici, riposati e desiderosi di pianificare check-up, controlli per la propria salute e anche di risolvere un problema che abbiamo trascinato troppo a lungo e che ci portiamo dietro dall’inverno scorso. Non rimandiamo ancora e sfruttiamo l’onda lunga di questo approccio mentale positivo!
  3. Maggiore energia fisica: in estate ci sentiamo pigri, affannati a causa del caldo e del relax e vogliamo solo riposare. Invece con l’arrivo dell’autunno, con rinnovato vigore sia fisico che mentale, possiamo non solo programmare l’intervento per le varici, ma anche sentirci pronti ad affrontare la convalescenza seguendo tutte le indicazioni dello specialista in fatto di farmaci, stile di vita, alimentazione, movimento fisico.
  4. Abbigliamento: alcuni trattamenti possono causare piccoli lividi e/o gonfiore intorno ai siti di trattamento, sarà quindi più facile nasconderli sotto gli indumenti adatti ad un clima fresco.
  5. I tempi giusti per una primavera in buona salute: il processo di trattamento delle varici può richiedere del tempo, non vedremo immediatamente i risultati definitivi e in molti casi può essere necessario programmare più di una seduta, a distanza di qualche settimana l’una dall’altra, per ottenere risultati completi. Quindi iniziare in autunno questo processo permetterà di avere risultati completi e definitivi la prossima primavera.

Riferimenti bibliografici

Mayo Clinic

 

Credit foto: Pixabay.com

LE INFORMAZIONI DEL BLOG NON SONO CONSIGLI NE ARTICOLI MEDICI MA INFORMAZIONI DIVULGATIVE E SUGGERIMENTI PER FAVORIRE UNA CONCEZIONE PROATTIVA DI SALUTE E BENESSERE