Come prevenire le vene varicose in estate

Come prevenire le vene varicose in estate

Come prevenire le vene varicose in estate

L’estate sembra essere la stagione più difficile per le persone con problemi venosi perché, seppure gonfiore e disagio possono presentarsi in qualsiasi momento dell’anno, indossare pantaloncini e costume da bagno aumenta la consapevolezza del problema. Del resto, è pur vero che il caldo estivo può effettivamente peggiorare i sintomi delle vene varicose. Come prevenire le vene varicose in estate e sfruttare al meglio le vacanze estive.

Le vene varicose possono sparire?

Le vene varicose non vanno via da sole ma a volte possono diventare meno visibili oppure i sintomi possono scomparire temporaneamente, in particolare se si perde peso o si aumenta l’attività fisica. In effetti si tratta momenti particolari ed è probabile che i sintomi torneranno nel tempo. Le vene varicose non guariscono naturalmente.

Vene varicose: i rimedi della nonna

  • Proteggere le gambe dal sole, quando si sta fuori durante il giorno meglio non coprire le gambe per evitare l’effetto serra e applicare invece una crema solare ad ampio spettro con un SPF elevato.
  • Rimanere in posti freschi, cercare di stare all’ombra quando si è fuori e in stanze con aria condizionata quando si è all’interno. Se si ha un posto dove nuotare, è un buon modo per rinfrescarsi e aiuta la circolazione sanguigna.
  • Evitare i tacchi alti, indossare tacchi alti fa contrarre i muscoli del polpaccio, il che limita la circolazione sanguigna. Scegliere scarpe basse o sandali per le calzature di tutti i giorni, limitando i tacchi alle occasioni speciali.
  • Bere acqua durante il giorno, rimanere idratati aiuta a mantenere una buona circolazione sanguigna e aiuta a mantenere le gambe sgonfie.
  • Sollevare le gambe, davanti alla Tv la sera ricordarsi di sollevare le gambe e non lasciarle penzoloni per molte ore
  • Calze a compressione, chiedere al medico se può essere utile indossare calze a compressione.

Come eliminare le vene varicose naturalmente

Tra i rimedi erboristici, l’assunzione di estratto di semi d’uva, Vitis vinifera, può aiutare a ridurre il gonfiore nella parte inferiore delle gambe e altri sintomi dell’insufficienza venosa cronica, sebbene attualmente ci siano prove limitate della sua efficacia.

Le cause del gonfiore alle gambe

Alimenti per curare le vene varicose

Gli alimenti salati o ricchi di sodio possono indurre il corpo a trattenere l’acqua, quindi ridurre il cibo salato riduce al minimo la ritenzione idrica, anche gli alimenti ricchi di potassio possono aiutare a ridurre la ritenzione idrica, in particolare gli alimenti ad alto contenuto di potassio sono:

  1. mandorle e pistacchi
  2. lenticchie e fagioli bianchi 
  3. patate
  4. ortaggi a foglia
  5. alcuni pesci, come salmone e tonno

Gli alimenti con fibre aiutano a mantenere l’intestino in movimento e prevengono la stitichezza e questo è molto importante, poiché lo sforzo può peggiorare la situazione delle valvole già danneggiate.

Gli alimenti per curare le vene varicose ricchi di fibre sono:

  1. noci, semi e legumi
  2. avena, grano e semi di lino
  3. cibi integrali

Le persone in sovrappeso hanno maggiori probabilità di soffrire di vene varicose, quindi perdere i chili in eccesso può ridurre la pressione sulle vene e alleviare il gonfiore.

Mangiare più flavonoidi: i flavonoidi migliorano la circolazione sanguigna, aiutano anche a ridurre la pressione nelle arterie e possono rilassare i vasi sanguigni, il che potrebbe ridurre le vene varicose.

Gli alimenti che contengono flavonoidi sono:

  • verdure, tra cui cipolle, peperoni, spinaci e broccoli
  • agrumi e uva, ciliegie, mele e mirtilli
  • cacao
  • aglio

Emorroidi in estate: cosa fare se peggiorano

Vene varicose e ghiaccio

Il ghiaccio è un antinfiammatorio naturale, ma usare impacchi di ghiaccio su gambe e piedi o infilare i piedi in un secchio di acqua ghiacciata non ha alcun effetto sul gonfiore e sul dolore delle vene varicose.

Come curare le vene varicose in estate

L’aumento della temperatura può rappresentare un problema facendo peggiorare i sintomi delle vene varicose con gambe pesanti e doloranti.
Ma anche viaggiare di per sé può essere difficile perché significa che si passerà molto tempo seduti senza sgranchirsi le gambe o di stimolare la circolazione.

A questo si aggiunge poi l’aumento del rischio di disidratazione e, a volte, il disagio a scoprire le gambe sulla spiaggia per il gonfiore di caviglie e piedi. Seppure non esistono particolari rimedi al problema meglio partire organizzati.

  • Idratazione, bere a sufficienza e moderare l’assunzione di alcol che ha un effetto infiammatorio sul corpo.
  • Abbigliamento: evitare di imprigionare le gambe in jeans attillati, gli indumenti stretti limitano ulteriormente la circolazione e peggiorano il problema. Adottare invece tipi di abbigliamento molto larghi e leggeri permettendo alla pelle di respirare.
  • Crema solare: le scottature aumentano naturalmente la temperatura della pelle e dilatano i vasi sanguigni generando un ulteriore rischio di infiammazione. Ricordarsi di riapplicare regolarmente la crema solare, oppure restare all’ombra applicando la crema prima e dopo essere entrato in acqua
  • Dieta: è il momento di approfittare di tutta la bella frutta di stagione, fragole, ciliegie, mirtilli, banane, anguria: cibi naturalmente ricchi di sostanze nutritive come la vitamina C o minerali come il potassio, eccellente per scongiurare l’infiammazione e nutrire il sistema circolatorio.
  • Attività fisica all’aperto: una camminata veloce di 10 minuti ogni pomeriggio può fare davvero la differenza per la salute circolatoria. Si possono sperimentare anche altre forme di esercizio come il ciclismo che aiuta a potenziare il cardio e aumenta la salute e la forma fisica generale. Va bene anche il tennis o in alternativa una nuotata in piscina.

Creme per vene varicose

In primo luogo le creme non eliminano le vene varicose perché non possono interagire direttamente sulla causa del problema. Possono però alleviare i sintomi e ridurre il colore e la dimensione delle vene quando sono asintomatiche e magari si vuole fare qualcosa per ragioni estetiche. La maggior parte delle creme per le vene varicose contiene vitamina K, che migliorerà l’aspetto con un uso duraturo, quando il trattamento con la crema sarà interrotto la vena ricomparirà, tuttavia, hanno il merito di rassodare e idratare la pelle dell’area coinvolta.

Vene varicose: quando preoccuparsi?

  • Aumento del gonfiore o dolore alle gambe potrebbero segnalare un problema più serio, specialmente se si manifestano all’improvviso.
  • Cambiamento di colore della pelle sulle gambe o sulle vene che diventano rosse, calde e dolorose.

Questi sintomi non sono da trascurare, è il caso di rivolgersi a uno specialista.

Bibliografia

Photo by Anelya Okapova on Unsplash

LE INFORMAZIONI DEL BLOG NON SONO CONSIGLI NE ARTICOLI MEDICI MA INFORMAZIONI DIVULGATIVE E SUGGERIMENTI PER FAVORIRE UNA CONCEZIONE PROATTIVA DI SALUTE E BENESSERE